Kevin Manning

Il nostro studio di consulenza ha scelto Milliman perché questa azienda condivide la nostra stessa visione e i nostri stessi valori offrendo indipendenza e analisi ai clienti. Non in teoria, come in una torre d'avorio, ma sulla base della propria esperienza.

Ritengo che la professione di attuario abbia fatto passi da gigante. Oggi ci concentriamo molto su come spiegare concetti complessi ai clienti. Anche nella gestione del rischio si sono fatti enormi progressi. Oggi le aziende hanno capito che devono comprendere meglio i propri rischi e gli attuari sono andati a occupare naturalmente questo ruolo.

Per noi è stato determinante riunire nel nostro ufficio un team di giovani capaci e totalmente dedicati allo sviluppo della tecnica attuarile.

Ciò che fa brillare una persona rispetto a un'altra è la sua capacità di comunicare. Cerchiamo persone proattive e intraprendenti, ma anche capaci di spiegare concetti complessi ai clienti e fare i calcoli più ostici. Persone che si sentono a proprio agio e mostrano sicurezza in una riunione e hanno un certo carisma naturale.

Molto del nostro lavoro consiste nel masticare numeri e fare analisi. Bisogna essere capaci di prevedere che forma assumerà il bilancio in diversi scenari critici e situazioni avverse. Sono queste le doti che gli attuari portano da sempre al settore assicurativo.

In Irlanda lavoriamo molto con i dirigenti. Non ci occupiamo solo di puro e tradizionale lavoro contabile. Interveniamo anche nella strategia, nella gestione del rischio, potremmo dire, nella previsione di come sarà l'azienda nei prossimi anni. Siamo quasi un membro aggiuntivo del Consiglio di amministrazione e di norma partecipiamo alle riunioni dei dirigenti. Siamo diventati i consulenti fidati delle aziende e contribuiamo a farle crescere e a sviluppare la loro strategia.

La gente pensa che i derivati siano una cosa negativa per le banche. Mettono timore. Ma i derivati possono anche essere usati per gestire e ridurre il rischio, permettendo un'esposizione alle fasi di rialzo e un limite nelle fasi di ribasso. Come attori del settore, dobbiamo riuscire a comunicare meglio concetti complessi come questo.

Dobbiamo chiedere ai nostri clienti che obiettivi hanno nella vita, piuttosto che limitarci alla tradizionale valutazione del rischio: "In che misura temi il rischio in una scala da 1 a 5?" Invece potremmo chiedere: "Che obiettivi hai? Quali sono le tue ambizioni in questo momento? Per te è importante viaggiare? I tuoi figli hanno già deciso che studi seguire?" Solo a quel punto potremo sviluppare dei prodotti in grado di rispondere alle loro reali esigenze specifiche.

Come in molte altre parti del mondo, il sistema sanitario in Irlanda è in fase di riforma. Anche se nei dettagli i sistemi sanitari e la riforma della salute sono inevitabilmente diversi, i principi di base sono spesso comuni. I politici cercano di fornire il sistema sanitario di migliore qualità dalle risorse loro disponibili. Anche se ci possono essere delle differenze fra i paesi, molte doti essenziali hanno valenza internazionale.

Da circa 15 anni, per i Campionati europei e mondiali di calcio, organizziamo un concorso per tutti i nostri clienti. Più di 700 persone hanno partecipato al concorso organizzato per i Mondiali di calcio 2014. Guardando al quadro generale, non sembra una cosa molto importante. Ma a livello della nostra interazione con i clienti lo è. Alle persone piace ed è stato un tema caldo di conversazione nell'ambiente assicurativo irlandese per tutta l'estate. Io? Io ho scelto l'Argentina.